lunedì 4 marzo 2013

Lunedì Poesia - Liliana Amenta



Sotto lo stesso cielo

Autrice: Liliana Amenta

Nel fondo del mio più intimo dolore
sentivo un grande desiderio di riscatto,
e attraverso frequenti parole sul ricordo di un odore
mi illudevo di estraniarti con quell'atto.
Ogni singola parola sembrava
che di te portasse fuori un piccolo frammento
e nell'animo mi alleggeriva 
il peso di un grande tormento.
E quando mi soffermai a guardare lo stesso cielo
mai come allora ti sentii così vicino,
mentre tu non eri solo...
e già ti cullavi fra le sue braccia come un bambino.

Dolore ma anche un leggero tocco ironico, a chiusura, in questa poesia ben costruita. Liliana Amenta scrive della forza dell’amore: quella necessaria per il distacco, per l’intimo allontanarsi dal “tu” fino a ieri amato. Può la parola (pronuniciata o scritta, comunque “tirata fuori”) aiutare, nel percorso? L’autrice dà una sua personale risposta.
C’è un’illusorietà iniziale, ma poi anch’essa deve fare i conti con il “tu” che ha trovato un nuovo approdo, nuove braccia accoglienti.
Liliana Amenta, con il suo linguaggio sobrio e al tempo stesso “narrativo”, descrive al meglio una frattura che è innanzitutto emozionale: quel non provare più le stesse emozioni è il punto di svolta, che avverte anche di un dolore ancora più grande da affrontare. Il dolore “vero”, quello oltre l’illusione.

 Per contattare l’autrice: lily.braccio@gmail.com


Leggi il bando di Lunedì Poesia

Scrivi racconti? Leggi qui

1 commento:

  1. Frequenti parole sul ricordo di un odore ... quanto mi piace!

    RispondiElimina